Succubi e incubi ir5-antelitteram


0
Categories : Main

Anche durante i tempi antichi erano prevalenti malattie comunitarie /infezioni virali.  Queste infezioni erano così potenti in quei giorni che a volte spazzavano la gente come un’onda arrabbiata e riducevano la popolazione.  Questo era un modo in cui la natura si stava bilanciando in modo che le specie sono mantenute nel numero giusto.  Per esempio, Atene era sotto la potente presa della febbre tifoide.   Questo portò alla loro resa agli spartani.  Durante questo periodo, i servizi igienico-sanitari erano molto bassi e le persone usavano i corpi idrici per fare il bagno e il lavaggio comuni.  Questo avrebbe potuto facilmente portare alla diffusione della malattia. 

Gli uomini antichi non sapevano che le malattie trasmissibili si diffusero facilmente attraverso il cibo anche.  Non avevano mezzi per allontanarsi completamente da un paziente sofferente.  Da qui la diffusione e le numerose morti divennero inevitabili. 

In Cina, gli storici ritengono che la malaria abbia causato la morte dell’imperatore Chengiz khan.  Anche in alcune parti di Roma la malaria si stava diffondendo ampiamente uccidendo numerose persone.   Numerose persone non istruite che si fidavano di uomini superstiziosi furono uccise dalla malattia. 

In tutta la storia, fin dal IX secolo, si possono vedere il vaiolo e la varicella.  Gli uomini antichi temevano queste malattie incurabili mentre si diffondevano a macchia d’olio.  In tutte le parti del mondo antico, si potevano vedere malattie come la febbre gialla e la peste scoppiare e causare notevoli morti.  Augusto era ben noto per i modi in cui gestiva per controllare la diffusione di questi.  Ha un buon punto nel fornire strutture mediche e servizi igienico-sanitari per le persone che hanno vissuto durante quel periodo.  Molti re si guadagnarono una reputazione quando presero buone misure correttive.  Le malattie potrebbero avere un impatto su numerosi giovani e ridurre le dimensioni dell’esercito.  Quindi i re erano sempre vigili e cercavano di controllare le epidemie il più presto possibile.

Per quanto riguarda i medici, si può vedere che già nel II secolo, le persone sono state in grado di trovare rimedi per problemi seri come un morso di serpente.  Nelle città romane, anche le donne mediche erano presenti e tutte queste persone erano abbastanza ricche.  Scuole di medicina sono state fondate durante il IV secolo e molti studiosi hanno scritto libri sul corpo umano e sui modi per trattare le malattie.  Questi sono stati spesso illustrati con immagini di anatomia.  Hanno usato erbe per il trattamento dei metodi malati e talvolta grezzi hanno causato più danni piuttosto che curare.  Le femmine si prendevano cura dei problemi di salute delle donne e dei disturbi della salute legati al parto.  È incredibile scoprire che potrebbero diagnosticare le malattie identificando il cambiamento dell’impulso.